drenaggioE’ uno dei problemi che più affligge le donne che spesso lamentano anche gambe e pancia gonfia.

La ritenzione idrica è l’ accumulo di liquidi negli spazi intercellulari, cioè quelli tra cellula e cellula, ed è dovuta ad uno squilibrio tra il sistema venoso e quello linfatico. Le cause possono essere di tipo ormonale o indotte da farmaci o da cattiva circolazione. I farmaci che possono determinare ritenzione idrica sono prevalentemente antinfiammatori, cortisonici, antistaminici, contraccettivi orali, terapia ormonale sostitutiva per la menopausa.
Chiaramente non possiamo fare a meno dei farmaci, semmai dovremo limitarne l’uso e aiutarci con prodotti naturali per ridurre il danno , agendo sia a livello circolatorio sia riducendo il ristagno di liquidi. Un’ altra causa di ritenzione idrica è il consumo eccessivo di alimenti contenenti sodio. Non stiamo parlando chiaramente dell’acqua ma di salumi, affettati, condimenti e quant’altro che, contenendo quantità molto alte di cloruro di sodio ( sale da cucina ),alterano l’equilibrio sodio-potassio, aggravando il problema della ritenzione idrica. Per quanto riguarda lo stile di vita bisognerebbe cercare di muoversi il più possibile perchè stare seduti o in piedi tutto il giorno tende ad aggravare il ristagno di liquidi e quindi il dolore e l’edema alle caviglie. Camminare a piedi o fare una passeggiata in bicicletta sono toccasana per la nostra circolazione. Tra i rimedi che la natura ci offre contro la ritenzione idrica utilizzeremo piante con azione diuretica, piante che favoriscono la circolazione e piante che favoriscono il drenaggio e l’eliminazione di tossine.
Per azione drenante si intende l’eliminazione per via renale di tutte le sostanze di scarto, provenienti da tutto l’organismo, insieme con l’acqua ad esse legata. L’alimentazione non sempre è sufficiente a risolvere il problema del ristagno dei liquidi, quando siamo in presenza di una vera e propria patologia bisogna ricorrere al consulto del medico. Tuttavia, quando il livello della ritenzione idrica non è così avanzato e possiamo gestirla in modo naturale, bisogna rivedere subito il nostro modo di mangiare ed eliminare alcune brutte abitudini. I rimedi contro la ritenzione idrica sono molti, ma, se iniziamo con l’eliminare il fumo, diminuiamo il dosaggio di sale nel cibo e riduciamo sostanzialmente e drasticamente l’uso di alcoolici, sentiremo già un netto miglioramento agli arti inferiori.

Richiedi un’ anamnesi gratuita studieremo insieme il percorso per eliminare questo tuo inestetismo